lun

17

mar

2014

Lettere di Teresa di Gesù

INTRODUZIONE GENERALE

 

Nel ‘500 le lettere erano il mezzo più diffuso e accessibile per accordi e affari. Teresa fece larghissimo uso della penna. L’intensità dello scrivere sembra relativa all’espandersi della Riforma quando l’organizzazione, le fatiche per le fondazioni e le difficoltà per il suo affermarsi richiedevano un suo costante intervento. Teresa è donna di relazione, sempre immediata quando scrive, lo è soprattutto nelle Lettere, dove la spontaneità è favorita anche dal fatto che non sono soggette a revisioni o a censure. L’Epistolario ci permette così di accostare e conoscere in modo più completo la Santa Madre, dandoci una prospettiva che integra le Opere. Ci aiuta a conoscere il suo animo, i suoi rapporti familiari, le sue relazioni con frati, monache, personaggi importanti nella Chiesa e nel mondo, (il Nunzio, il Generale, il Re Filippo II) . Ci permette anche di accostare il nascere, lo sviluppo e le traversie della Riforma nella storia della Spagna del XVI secolo, con le vicende ricche di speranze e di fermenti della Chiesa del suo tempo. Accostare la lettura dell’Epistolario e delle Fondazioni è illuminante.

leggi di più

Volgiti a me Signore

Nuovo percorso sulla preghiera.

Venerdì 28 settembre

alle 21

La preghiera di benedizione

leggi di più

          leggi di più...

La vita dei Santi Carmelitani:

 Santa Teresa di Gesù

Idea regalo del mese