CANTERÒ IN ETERNO LA MISERICORDIA DEL SIGNORE

L’anno giubilare in corso ci offre l’entusiasmante occasione di scoprire come i Santi del Carmelo hanno incontrato il Volto misericordioso del Padre, diverso per ognuno, con una personalissima e particolare espressione. L’esperienza della Misericordia infatti assume in tutti noi gli accenti, i colori, le sfumature affettive della nostra personalità, della nostra storia, dei nostri desideri, delle nostre fragilità. In ciascuno, tuttavia, è amore preveniente, fedeltà e benevolenza che ci raggiungono prima di ogni nostro proposito o agire, il sentirci figli amati e prediletti senza alcun merito, senza dover versare alcuna “somma”, al di là del debito, del peccato. È quanto accade a Maria Santissima, piena di grazia, fiduciosa nel suo essere figlia e sposa amata, prima del suo assenso, colmata di Misericordia a prescindere dalla sua corrispondenza.

Così Santa Teresa d’Avila incontra un Padre il cui volto assomiglia al padre terreno, ma lo supera in bontà e misericordia, “indorando”, facendo risplendere come virtù le sue colpe, “castigando i suoi peccati con l’abbondanza dei Suoi doni” (V 4,10; 7,19).

Giovanni della Croce contempla la creazione e l’umanità come un dono infinitamente gratuito della Misericordia che si scambiano le Persone della Trinità: patto nuziale che precede e contiene persino la Redenzione sulla Croce, non è legato quindi al nostro peccato, non è perdono, ma fiducia accordata previamente.

Ci stupisce poi la semplicità di Teresa di Gesù Bambino quando narra del Padre Misericordioso che si affretta a rimuovere l’ostacolo sulla strada del figlio, evitandogli di cadere: «Egli vuole che io l’ami perché mi ha rimesso, non molto, ma tutto. Non ha aspettato che l’ami molto come Santa Maddalena, ma ha voluto che IO SAPPIA di essere stata amata di un amore di ineffabile previdenza, affinché ora io lo ami alla follia!..» (Man. A).

Vogliamo ripercorrere, insieme a chiunque vorrà condividere questo cammino, queste testimonianze veraci di Misericordia, in quattro incontri di preghiera che terremo nella Chiesa del nostro Monastero: il 15 aprile, l’8 luglio, il 30 settembre e il 9 dicembre, sempre alle 21.

Iniziamo il percorso venerdì 15 aprile, alle 21, contemplando il Volto che, in Teresa di Gesù, assume l’esperienza della Misericordia.

Siete tutti invitati a partecipare!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Volgiti a me Signore

Nuovo percorso sulla preghiera.

Venerdì 28 settembre

alle 21

La preghiera di benedizione

leggi di più

          leggi di più...

La vita dei Santi Carmelitani:

 Santa Teresa di Gesù

Idea regalo del mese